Media Center

COCA COLA IBERIAN PARTNERS: SANDALO SIVIGLIA AUMENTA L'EFFICIENZA DEL PROCESSO DISTRIBUTIVO GRAZIE ALLA COLLABORAZIONE CON SYSTEM LOGISTICS

Un nuovo centro distributivo completamente automatizzato - realizzato in collaborazione con System Logistcs - ha consentito all’operatore logistico spagnolo Sandalo di servire - per conto di Coca-Cola Iberian Partners - i punti vendita del canale Ho.Re.Ca e della grande distribuzione nelle 15 città principali del sud della Spagna da un’unica piattaforma, bypassando i centri distributivi regionali e trasformando in piattaforme cross-docking i distributori locali.

Situato a Siviglia, il nuovo centro distributivo è entrato in funzione nel 2012, e si estende su una superficie di oltre 30.000 m2 e su 3 livelli in altezza. L’impianto riceve in ingresso 35 autoarticolati al giorno, lavora su 3 turni e allestisce in uscita 260 spedizioni al giorno. Attualmente, l’impianto gestisce circa 2.500 referenze.

L’impianto riceve in ingresso su pallet sia i prodotti a marchio Coca-Cola, provenienti direttamente dalle vicine linee di imbottigliamento con le quali è direttamente collegato o da altri siti produttivi, che le referenze di altri produttori.

L’area di stoccaggio intensivo consiste in una struttura autoportante alta 32 m che contiene 33 coppie di scaffalature servite ciascuna da un trasloelevatore. La capacità di stoccaggio complessiva si attesta sui 110.000 posti pallet.

L’attività di allestimento ordini è quantificabile in 3.000 linee d’ordine al giorno e viene svolta in modo completamente automatico per la quasi totalità delle referenze. Il prelievo viene gestito con logica “merce all’uomo” e può essere eseguito per strati, colli, o singolo pezzo

Infine, l’area di spedizione è alimentata e collegata con il magazzino di stoccaggio automatico attraverso l’installazione di 3 anelli in cui circolano 32 veicoli SVL (System Vehicle Loop) che trasferiscono i pallet pronti sulla rulliera corrispondente a ciascuna baia.

Il sistema di picking MOPS

Il prelievo e la pallettizzazione automatici per colli vengono gestiti attraverso la soluzione MOPS (Modular Order Picking System), che, nel caso specifico, si compone dei seguenti 5 sotto-sistemi:

  • stazioni di depallettizazione automatica per strati per il prelievo automatico dei colli;
  • scaffalature servite da miniload per lo stoccaggio temporaneo dei colli relativi ai codici a bassa rotazione che saranno richiesti nei due giorni successivi;
  • batteria di VLS (Vertical Lift Sequencer) per lo stoccaggio temporaneo dei colli relativi ai codici ad alta rotazione che saranno richiesti nella prossima ora e il sequenziamento dei colli destinati alle stazioni di pallettizzazione, relativi alle referenze sia a bassa che ad alta rotazione;
  • stazioni di pallettizzazione automatica per colli;
  • sistema di convogliamento che trasferisce i colli tra i diversi sotto-sistemi.

Conclusioni

Attraverso la centralizzazione dello stock e il ricorso spinto all’automazione flessibile, Sandalo è riuscita a migliorare sensibilmente l’efficienza del proprio processo distributivo